Il Monastero di “S. Maria della Neve”, è dei monasteri domenicani in Toscana, fu fondato nell’anno 1564 in Pratovecchio Stia (Arezzo). Nel tempo, unitamente ad altri monasteri domenicani fu sempre fucina di laboriosità, di cultura letteraria e arti varie stimate oltre la Valle del Casentino. Qui la comunità religiosa delle  domenicane è stata sempre una presenza spirituale significativa, ma che ha anche saputo varcarne i confini.

Nell’anno 2009, alla comunità di “S. Maria della Neve” si è unita quella di “S. Domenico” di Querceto-Sesto fiorentino, dando vita al nuovo e sempre antico monastero col nome “S. Maria della Neve e S. Domenico”.  Da questa unione delle due comunità è stata rivalutata una antica tradizione del monastero stesso: produzione acque profumate e varie…..

L’attività quindi è orientata nella produzione di profumi, saponi e simili…le cui fragranze si ispirano alla flora che offre la bella Valle del Casentino e dintorni, che ingloba in sé buona parte del “Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi”.  Dai fasci di colore delle Ginestre, delle Rose canine, degli Iris e di molteplici fiori di bosco, emergono i castelli con le loro torri medioevali, pievi romaniche, monasteri, casolari tipicamente toscani. Piste ciclabili che percorrono le rive dell’Arno e molti sentieri per gli escursionisti di ogni tipo, fanno dunque del Casentino una terra profumata di bellezza.